FORGIOLI Attilio
Sal˛ 1933

home
chi siamo
mostra in corso
artisti
i libri di enzo le pera

800 - 900 Calabrese
links e banner

servizi

dove siamo

contatti

 

pagine viste
Contatore Sito
Bpath Contatore


galleria d'arte il triangolo
viale alimena 31 d   87100   cosenza

 

Frequenta i corsi di Funi e Reggiani all'Accademia di Brera diplomandosi nel 1958. Esordisce alla galleria Alberti di Brescia nel 1953 e vince nel 1957 il VI Premio Diomira per il disegno. Lavora in ambito neofigurativo filtrando la realtÓ attraverso la memoria, con una materia smagrita all'interno di vaste campiture libere. Da un soggiorno a Parigi nel 1962 riporta il ciclo di pastelli dedicato alla guerra d'Algeria, dal titolo 'La Senna'. Del 1963-65 Ŕ il ciclo 'Animali nel paesaggio', esposto al Centro San Fedele e da Bergamini a Milano. Zeno Birolli presenta la personale alla galleria La Bussola a Torino nel 1967. Dal 1968 ha inizio il ciclo delle 'Isole' al quale strutturalmente si accostano i successivi che isolano alberi, palme, rocce, montagne, quindi scarpe, bistecche, jeans, melograni, soggetti tutti campiti al centro del foglio o della tela, con un colore macerato, simbolo di precarietÓ e di prossimitÓ al disfacimento. Roberto Tassi presenta la personale da Bergamini nel 1974; Marisa Vescovo l'antologica alla galleria comunale d'arte di Alessandria nel 1976. Forgioli Ŕ invitato alla Biennale di Venezia del 1976. Con gli anni '80 inizia la sequenza delle 'Montagne', insieme con frutti, paesaggi, vedute di nuova luminositÓ e ricchezza cromatica. Personale alla galleria Bambaia di Busto Arsizio nel 1989, antologica a Palazzo Sarcinelli di Conegliano nel 1992, personale di Bergamini a Milano nel 1993. Bibliografia: Marco Goldin, Forgioli, catalogo della mostra di Conegliano, Treviso 1992.


Parco Sempione - olio su tela, cm 80 x 100